Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Logicomix, il paradosso del barbiere

Blog posted here.

  • Luciano Bazzocchi |

    In tempi di politically correct, la soluzione è semplice: nella turrita città, il barbiere altri non era che un’avvenente fasnciulla, la quale mai si trovò nella necessità di infrangere la legge…
    Invece io, meno corretto, vorrei spedirle un libro, ma non so dove. Se in un paese un recensore scupoloso recensisse tutti e solo i libri che gli autori non si recensiscono da soli, dovrebbe recensire i propri libri?

  • matasilogo |

    é un sofisma, (secundum dictione o extra-dictione) cioè è una balla, cioè è un modo di incasinare le parole per far credere di avere ragione. I filosofi credono che giocando con le parole, si sono esercitati a rovesciare la verità nella retorica e possono credere di avere ragione e di essere più bravi degli altri, ma provassero a fare i barbieri ed a lavorare con le mani invece che con le logiche solipsistiche. Tutti i filosofi hanno creduto di aver trovato la ragione di tutte le cose e tutti in modi diversi e soggettivi. Poi litigano da quasi tre millenni senza aver trovato lo scopo della vita e dell’esistere. Gli umanisti in generale mancano di alcune categorie che solo l’empirismo scientifico conosce, e che loro sbeffeggiano a partire da Croce che ci ha allontanati da Vienna.
    Devono trovare nella conoscenza della quantomeccanica statistica e nel terzo elemento dell’universo (i Qbit) il superamento della paura della morte generata dalle loro ancelle: le religioni. Studiate gente, studiate.

  Post Precedente
Post Successivo